logo radio con R 

Fiorella mannoia

Scritto da ^Alba^.

Fiorella MannoiaFiorella Mannoia nasce il 4 aprile del 1954 a Roma. L'intensità e la fierezza di una voce in grado di aggiungere dignità alla dignità di sempre, vestono le canzoni che questa voce canta. Erede della grande tradizione delle interpreti, eccezione alle regole che giudica leggera e superficiale l'artista che non scrive ciò che canta, Fiorella Mannoia costituisce un caso unico nel panorama della musica italiana. Romana di nascita ma trasferita a Milano da molti anni, ha saputo costruirsi dalla metà degli anni ottanta la necessaria credibilità per diventare la voce e il controcanto femminile di una canzone d'autore storicamente declinata al maschile.
Esordisce nella musica al Festival di Castrocaro, cantando il brano di Adriano Celentano "Un bimbo sul leone"; pur non vincendo, Fiorella si guadagna il primo contratto discografico con la casa Carisch, che nel giro di due anni le permette di pubblicare i quarantacinque giri "Ho saputo che partivi" e "Ciliegie". Dopo aver preso parte con "Gente qua, gente là" a "Un disco per l'estate" del 1969, pubblica "Mi piace quel ragazzo lì". Si tratta di dischi che mettono in mostra le doti vocali della ragazza, pur non nascondendo evidenti sonorità beat. Ed è perseguendo questa strada che si arriva al Festival di Sanremo del 1987, che segna il definitivo approdo a quella via musicale che ancora oggi caratterizza in maniera distintiva il lavoro di Fiorella. In quell’occasione presenta infatti "Quello che le donne non dicono", brano scritto espressamente per lei da Enrico Ruggeri, che si dimostrerà dunque il primo tra i grandi cantautori a credere in lei come voce privilegiata alla quale affidare i propri versi. Fiorella vince il Premio della Critica, e il successo è tale che "Quello che le donne non dicono" rappresenta ancora oggi il brano con cui il pubblico più la identifica. Il 24 gennaio del 2012 esce il disco di inediti "Sud", anticipato dai singoli "Io non ho paura" e "Non è un film", e seguito dal "Sud tour". Vincitrice in cinque occasioni della "Targa Tenco", Fiorella Mannoia si caratterizza per un registro vocale di contralto, e per i suoi duetti preferisce voci dello stesso tipo (Noemi e Paola Turci, per esempio). Alla fine del 2016 viene annunciata la sua partecipazione al Festival di Sanremo 2017 con il brano "Che sia benedetta". Al termine della gara è seconda, dietro al vincitore Francesco Gabbani.